Sfruttamento delle energie alternative
 

Sul pensiero popolare ed un filo suicida stile Isola di Pasqua

Roberto Deboni DMIsr 30 Lug 2017 07:05
Saro' breve, un sondaggio completo, che non si ferma
alle solita domande retoriche:

https://today.yougov.com/news/2017/07/24/climate-change-believers-havent-changed-lifestyles/

<http://web.archive.org/save/_embed/https://today.yougov.com/news/2017/07/24/climate-change-believers-havent-changed-lifestyles/>

ed in pdf:

https://d25d2506sfb94s.cloudfront.net/cumulus_uploads/document/lzt3lnwo52/Results%20for%20YouGovNY%20(Climate%20Change)%20145%2007.19.2017.pdf


L'ultima domanda dovrebbe fare riflettere sulla scala di valori
distorta imperante oggi:

"Per quanto credete la terra sia abitabile per gli umani,
se nessun cambiamento sara' fatto correntemente sull'uso
dei combustibili fossili ?"

Un terzo ha risposto "meno di 300 anni".
Ed un altro terzo sicuramente non arriva a 1000 anni.

Eppure non si trova riscontro nei comportamenti quotidiani.

Il fatalismo stile Isola di Pasqua a livello planetario ?
Jinx 3 Ago 2017 13:09
Il 30/07/2017 07:05, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
> Saro' breve, un sondaggio completo, che non si ferma
> alle solita domande retoriche:
>

> "Per quanto credete la terra sia abitabile per gli umani,
> se nessun cambiamento sara' fatto correntemente sull'uso
> dei combustibili fossili ?"
>

se i combustibili sono fossili, bruciarli significa reimmettere
nell'atmosfera l'anidride carbonica imprigionata nel carbone durante il
periodo Carbonifero. Se l'atmosfera prima del Carbonifero conteneva
almeno il 50% dell'ossigeno attualmente presente, allora alcune razze
umane che vivono sopra i 5000 metri (come gli aymara della Bolivia o i
tibetani) potrebbero sopravvivere. Alla fine la 'catastrofe climatica
causata dall'uso dei combustibili fossili' sarebbe un 'maleppeggio' per
sterminare tutti i negri e sostituirli con un umanità fatta da tibetani,
e al limite anche i tibetani sarebbero fatti fuori. L'atmosfera ricca di
CO2 e povera di ossigeno sarebbe poi un fenomeno transitorio che
durerebbe pochi secoli: il tempo necessario alle foreste a restituire la
CO2 alla terra sotto forma di carbone. Noi ariani allora emergeremo in
superfice dai nostri rifugi pressurizzati, per tornare a dominare un
Mondo finamente libero dai negri.
Soviet_Mario 3 Ago 2017 15:01
On 03/08/2017 13.09, Jinx wrote:
> Il 30/07/2017 07:05, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
>> Saro' breve, un sondaggio completo, che non si ferma
>> alle solita domande retoriche:
>>
>
>> "Per quanto credete la terra sia abitabile per gli umani,
>> se nessun cambiamento sara' fatto correntemente sull'uso
>> dei combustibili fossili ?"
>>
>
> se i combustibili sono fossili, bruciarli significa
> reimmettere nell'atmosfera l'anidride carbonica imprigionata
> nel carbone durante il periodo Carbonifero. Se l'atmosfera
> prima del Carbonifero conteneva almeno il 50% dell'ossigeno
> attualmente presente, allora alcune razze umane che vivono
> sopra i 5000 metri (come gli aymara della Bolivia o i
> tibetani) potrebbero sopravvivere. Alla fine la 'catastrofe
> climatica causata dall'uso dei combustibili fossili' sarebbe
> un 'maleppeggio' per sterminare tutti i negri e sostituirli
> con un umanità fatta da tibetani, e al limite anche i
> tibetani sarebbero fatti fuori. L'atmosfera ricca di CO2 e
> povera di ossigeno sarebbe poi un fenomeno transitorio che
> durerebbe pochi secoli: il tempo necessario alle foreste a

secoli ? E cosa ti fa presumere che la seconda
rifossilizzazione impiegherebbe mille volte meno tempo della
prima ?

> restituire la CO2 alla terra sotto forma di carbone. Noi
> ariani allora emergeremo in superfice dai nostri rifugi
> pressurizzati, per tornare a dominare un Mondo finamente
> libero dai negri.


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Jinx 3 Ago 2017 16:20
Il 03/08/2017 15:01, Soviet_Mario ha scritto:
> On 03/08/2017 13.09, Jinx wrote:
>> Il 30/07/2017 07:05, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
>>> Saro' breve, un sondaggio completo, che non si ferma
>>> alle solita domande retoriche:
>>>
>>
>>> "Per quanto credete la terra sia abitabile per gli umani,
>>> se nessun cambiamento sara' fatto correntemente sull'uso
>>> dei combustibili fossili ?"
>>>
>>
>> se i combustibili sono fossili, bruciarli significa reimmettere
>> nell'atmosfera l'anidride carbonica imprigionata nel carbone durante
>> il periodo Carbonifero. Se l'atmosfera prima del Carbonifero conteneva
>> almeno il 50% dell'ossigeno attualmente presente, allora alcune razze
>> umane che vivono sopra i 5000 metri (come gli aymara della Bolivia o i
>> tibetani) potrebbero sopravvivere. Alla fine la 'catastrofe climatica
>> causata dall'uso dei combustibili fossili' sarebbe un 'maleppeggio'
>> per sterminare tutti i negri e sostituirli con un umanità fatta da
>> tibetani, e al limite anche i tibetani sarebbero fatti fuori.
>> L'atmosfera ricca di CO2 e povera di ossigeno sarebbe poi un fenomeno
>> transitorio che durerebbe pochi secoli: il tempo necessario alle
>> foreste a
>
> secoli ? E cosa ti fa presumere che la seconda rifossilizzazione
> impiegherebbe mille volte meno tempo della prima ?
>

perché noi ariani sapremmo creare sistemi per rimettere rapidamente
l'atmosfera a posto. Naturalmente non appena l'ultimo negro sarà sparito
dalla faccia della Terra.

>> restituire la CO2 alla terra sotto forma di carbone. Noi ariani allora
>> emergeremo in superfice dai nostri rifugi pressurizzati, per tornare a
>> dominare un Mondo finamente libero dai negri.
>
>
Roberto Deboni DMIsr 3 Ago 2017 17:53
On 03/08/17 15:01, Soviet_Mario wrote:
> On 03/08/2017 13.09, Jinx wrote:
>> Il 30/07/2017 07:05, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
>>> Saro' breve, un sondaggio completo, che non si ferma
>>> alle solita domande retoriche:
>>>
>>
>>> "Per quanto credete la terra sia abitabile per gli umani,
>>> se nessun cambiamento sara' fatto correntemente sull'uso
>>> dei combustibili fossili ?"
>>>
>>
>> se i combustibili sono fossili, bruciarli significa reimmettere
>> nell'atmosfera l'anidride carbonica imprigionata nel carbone durante
>> il periodo Carbonifero. Se l'atmosfera prima del Carbonifero conteneva
>> almeno il 50% dell'ossigeno attualmente presente, allora alcune razze
>> umane che vivono sopra i 5000 metri (come gli aymara della Bolivia o i
>> tibetani) potrebbero sopravvivere. Alla fine la 'catastrofe climatica
>> causata dall'uso dei combustibili fossili' sarebbe un 'maleppeggio'
>> per sterminare tutti i negri e sostituirli con un umanità fatta da
>> tibetani, e al limite anche i tibetani sarebbero fatti fuori.
>> L'atmosfera ricca di CO2 e povera di ossigeno sarebbe poi un fenomeno
>> transitorio che durerebbe pochi secoli: il tempo necessario alle
>> foreste a
>
> secoli ? E cosa ti fa presumere che la seconda rifossilizzazione
> impiegherebbe mille volte meno tempo della prima ?

Terraforming ?

Quello che in 100 anni l'uomo ha fatto che mai prima e' stato
fatto puo' anche essere ripetuto di segno opposto ?

Vedo pero' in questo il rischio di conflitti mondiali.
Immaginate tra dieci anni, i russi ormai in piena
colonizzazione dei vasti territori della Siberia, a
cui viene proposto di riportare la fascia artica dove
era prima ...
E che dire della Groenlandia ? Un po' meno problemi lo
darebbe l'Antartico perche' per ora e' sotto un protettorato
gestito dalle varie potenze il cui obbiettivo e' mantenere
lo status quo (se volete emigrare in Antartide, vi arrestano).

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Sfruttamento delle energie alternative | Tutti i gruppi | it.discussioni.energie-alternative | Notizie e discussioni energie alternative | Energie alternative Mobile | Servizio di consultazione news.