Sfruttamento delle energie alternative
 

Turbogas ibrido ed ancora cosa nasconde eolico e fovoltaico

Roberto Deboni DMIsr 24 Apr 2017 17:48
L'idea e' sicuramente buona, una macchina ibrida che combina un pacco di
accumulatori per 10 MW di potenza ed una capacita' di 4,3 MW*h con una
turbina a gas da 50 MW:

http://www.eenewspower.com/news/worlds-first-battery-turbine-hybrid-powers?news_id=93543

<http://web.archive.org/web/20170424153737/http://www.eenewspower.com/news/worlds-first-battery-turbine-hybrid-powers?news_id=93543>

Non capisco pero' come possano 10 MW "tenere botta" ad una richiesta
fino a 50 MW, ma suppongo che l'idea e' di usare la batteria per
richieste di energia frazionarie.

"This is the first of two Hybrid Electric Gas Turbine (EGT) units that
GE has delivered to electricity provider SCE, combining a 10MW/4.3MWh
battery system with a gas turbine. The battery provides quick start,
fast ramping capabilities when they are needed while the 50MW LM6000 gas
turbine powers up. This reduces the need for the turbine to be running
in standby, cutting emissions by 60% and saving 2m gallons of
demineralized water a year, as well as extending the life of the turbine."

Insomma, nonostante la rapidita' dei gruppi turbogas, ci vogliono alcuni
minuti per cui entrino a piena potenza e se abbiamo il solito campo
eolico che crolla di potenza in pochi secondi, ci troviamo un buco di
alimentazione nella rete elettrica. Finora questo e' stato sopperito
(oltre che con sistemi di accumulo separati e l'idroelettrico di
pompaggio) non spegnendo la turbina, ma faccendola girare al minimo "in
folle". Questo pero' significa alte emissioni globali dell'impianto a
fronte della stessa energia elettrica prodotta.

Con la batteria si vuole evitare di tenere la turbogas accesa.

Quello che volevo evidenziare nel titolo e' che, essendo questo un
prodotto chiaremente rivolto a intervenire sulle fonti intermittenti
(con caduta rapida della potenza), si intuisce ancora una volta lo
stretto legame tra, ad esempio, il fotovoltaico ed il mercato del gas e
delle centrali turbogas. Un mercato molto ricco, con fatturati che si
possono certamente pagare un "finto" ambientalismo che vada a
"dirottare" le nuove esigenze di riduzioni delle emissioni, in direzioni
che vadano a "fare gli interessi" di chi si trova in posizione
incombente (dominante).

Questo e' tanto piu' grave per l'Italia, che si trova ad avere scelto un
rinnovabile, il fotovoltaico, che e' pure di importazione, perdendo
cosi' l'occasione di accedere ad una risorsa nazionale, il Sole, e nel
contempo riattivando una filiera industriale esistente nazionale, che
avrebbe un bisogno determinante di tale mercato per riportare indietro i
tanti posti di lavoro persi.
Claiudio 5 Lug 2017 14:34
Sbaglio, o questo è l'ultimo messaggio del Deboni nel NG?
È morto o semplicemente ha perso l'interesse di scrivere?

Il 24/04/2017 17:48, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
> L'idea e' sicuramente buona, una macchina ibrida che combina un pacco di
[...]
Soviet_Mario 5 Lug 2017 17:07
On 05/07/2017 14.34, Claiu***** wrote:
> Sbaglio, o questo è l'ultimo messaggio del Deboni nel NG?
> È morto o semplicemente ha perso l'interesse di scrivere?
>
> Il 24/04/2017 17:48, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
>> L'idea e' sicuramente buona, una macchina ibrida che
>> combina un pacco di
> [...]
>

scrive su IT.FAI-DA-TE, perché è molto più ricco di lettori ...

--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Sfruttamento delle energie alternative | Tutti i gruppi | it.discussioni.energie-alternative | Notizie e discussioni energie alternative | Energie alternative Mobile | Servizio di consultazione news.