Sfruttamento delle energie alternative
 

Alta Corte di Osaka cancella blocco a Takahama alla Kansai

Roberto Deboni DMIsr 29 Mar 2017 00:58
Fresca, fresca, l'Alta Corte di Osaka ha cancellato la ridicola
ingiunzione contro l'operativita' dei reattori n.3 e n.4 della centrale
elettronucleare di Takahama, operata dalla KEPCo (Kansai).

Nel frattempo, KEPCo ha anche ottenuto, dall'Autorita' Nucleare,
l'estensione di licenza (la prima concessa in Giappone) per le unita'
n.1 e n.2 di Takahama. Con questo possono operare per altri 20-anni, con
grosso scorno degli antinuclearisti, che prima dell'inizio della sequela
di scadenze delle licenze quarantennali, abusavano nel far credere che
ogni reattore di quaranta anni dovesse essere smantellato, producendo
quantita' bibliche di scorie ra*****attive e che si sarebbe dovuto
costruire altrettanti nuovi reattori e che il fatto che non avvenisse
era la loro prova provata che entro il 2020, il parco reattori
occidentale si sarebbe sostanzialmente dimezzato. I polli italiani ci
sono cascati e si sono detti, se e' cosi', saremo fuori moda, l'unico
paese con reattori nuovi in un mondo che gli sta smantellando. Il pollo
si accorge di esserlo solo quando ormai tutti i giochi sono finiti. E
come ho scritto gia' un anno fa, ormai l'Italia non conta piu' nulla,
l'avete ridotta ad una barzelletta di paese, f*****ino di coda economica,
una specie di "isola di sbarco" per migranti aspiranti ad entrare in
Europa. Invece i reattori di tutto il mondo si fanno un secondo giro di
danze, e' l'Italia continua a restare sola, in compagnia di mezze
calzette come l'Austria (mezza calzetta in termini di dimensioni del
paese: ricordiamo che invece energeticamente l'Austria ha un imponente
quota idroelettrica, ovvero di energia elettrica indipendente
dall'estero - e quindi poteva permettersi di costruire un reattore, e
subito prima di accenderlo, cambiare idea). Quei due reattori di
Takahama sono pre-Three Mile Island, ma completamente rinnovati.

Vedremo a breve la centrale nucleare di Takahama a piena potenza, con
tutti e 4 i reattori attivi ? Sarebbe un notevole balzo in avanti per la
potenza nucleare operativa funzionante in Giappone: altri 3'392 megawatt.

Per gli smemorati, un anno fa, una corte secondaria, quella di Otsu, che
si trova nella prefettura di Shiga, che non e' quella che ospita i
reattori (quelli si trovano nella prefettura di Fukui) ha emesso una
ingiunzione di fermo verso i reattori, in risposta alle richiesta di
alcuni cittadini di Shiga. Evidentemente in Giappone le competenze
territoriali delle corti non hanno confini ben precisi come in
occidente. Chiaramente, quindi, l'ingiunzione era provvisoria,
condizionata al parere della corte superiore competente sulle due
prefetture. Corte che risulta essere quella di Osaka. E oggi, anzi ieri,
l'Alta Corte di Osaka ha la decisione. Certo, si e' presa un anno di
tempo, forse il tempo massimo che le era concesso prima che intervenisse
una istanza superiore (la corte suprema nazionale ?)
Forse e' stata una cortesia verso qualche "amico" italiano a cui
l'energia nucleare romperebbe le uova nel proprio paniere finanziario ?
(l'Italia e' l'unico paese in cui la vicenda Chernobyl, prima, e
Fukushima, poi, ha avuto un impatto economico INDELEBILE. Stupido ed
indelebile, quindi il sospetto di un legame non pare poi cosi' lontano -
italiani siete cosi' intenti a darvi la ******* addosso, che non vi
rendete conto che l'Italia potrebbe benissimo portare su di se
'l'attenzione di interessi non benevoli fino al punto di volere
boicottare il suo sviluppo economico ed industriale - se gli date corda,
se li lasciate fare)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Sfruttamento delle energie alternative | Tutti i gruppi | it.discussioni.energie-alternative | Notizie e discussioni energie alternative | Energie alternative Mobile | Servizio di consultazione news.