Sfruttamento delle energie alternative
 

Inaugurata a Molveno la prima rete in Italia alimentata da metano liquefatto

Roberto Deboni DMIsr 17 Feb 2017 19:06
Il mese scorso:

<http://www.lavocedeltrentino.it/2017/01/30/inaugurato-trentino-primo-impianto-multiutenza-italiano-alimentato-gas-naturale-liquefatto/>

<http://web.archive.org/web/20170130165624/http://www.lavocedeltrentino.it/2017/01/30/inaugurato-trentino-primo-impianto-multiutenza-italiano-alimentato-gas-naturale-liquefatto/>

"Inaugurato oggi alla presenza dell’as*****re agli enti locali della
Provincia autonoma di Trento Carlo Daldoss, del sindaco di Molveno
Luigi Nicolussi e dei vertici del Gruppo Dolomiti Energia il primo
impianto multiutenza italiano alimentato con gas naturale liquefatto
a servizio della comunità di Molveno."

Scopriamo che il Gruppo Dolomiti Energia oggi include una societa'
Dolomini Gnl, specializzata nella realizzazione e gestione di impianti
a gas naturale liquefatto.

L'impianto e' costituito da un serbatoio di gas naturale liquefatto, un
sistema di gassificazione e una rete di distribuzione locale e vuole
sostituire la pletora di serbatoi GPL privati.

La conservazione e' ottenuta dal raffreddamento e liquefazione del
metano gassoso in serbatoi criogenici ad una temperatura intorno ai
-160° Celsius.

Il vantaggio per i clienti e' duplice:

- una diversificazione delle fonti permette una maggiore competivita'
del libero mercato (per ora il metano, sembra costare meno)

- e' stata promessa una maggiore efficienza generale del sistema (in
effetti, per il trasporto di piccole quantita', la consegna tramite
tubazione puo' essere piu' efficiente che il trasporto con bombola
su veicolo)

La domanda che mi e' venuto subito e': ma perche' dagli anni '30 ad
oggi, in Italia si e' preferito la distribuzione, ove manchi la rete
di metanodotti, tramite carri bombolai ?

http://www.federmetano.it/elenco-carri-bombolai/carri-bombolai/
http://web.archive.org/web/20160706033535/http://www.federmetano.it/elenco-carri-bombolai/carri-bombolai/

http://www.natural-gas.it/ita/carribombolai.htm
http://web.archive.org/web/20141011131039/http://www.natural-gas.it/ita/carribombolai.htm

"carri bombolai con capacità fino a 7700 Stmc di gas a 200 bar"


Ipotesi.

La costruzione di:

https://en.wikipedia.org/wiki/Adriatic_LNG_terminal

entrata in servizio nel 2009, potrebbe essere la risposta al
come mai della novita'.

Suppongo cioe', che dalle navi cisterna si puo' anche trasbordare il
metano direttamente nella forma liquida e trasportarlo cosi' fino a
Molveno. Il viaggio dovrebbe durare 4 ore (sono circa 275-300 km) e
quindi la perdita di metano per evaporazione dovrebbe essere
trascurabile. Una volta trasbordato nel serbatoio a Molveno,
l'evaporazione non e' piu' una perdita, ma partecipa al processo di
rigassificazione.


Il proprietario del rigassificatore e' Quatar Terminal e cosi'
scopriamo un ulteriore zampa del Quatar in Italia (oltre che in
Sardegna e sicuramente anche altrove). Qualcuno ha un elenco delle
proprieta' di giornali e televisioni in Italia da parte del Quatar
o sue aziende ?


Aspetti tecnici a seguire (per chi volesse entrate nel merito)
Roberto Deboni DMIsr 17 Feb 2017 22:34
On Fri, 17 Feb 2017 12:06:22 -0600, Roberto Deboni DMIsr wrote:

> Il mese scorso:
>
>
<http://www.lavocedeltrentino.it/2017/01/30/inaugurato-trentino-primo-impianto-multiutenza-italiano-alimentato-gas-naturale-liquefatto/>
>
>
<http://web.archive.org/web/20170130165624/http://www.lavocedeltrentino.it/2017/01/30/inaugurato-trentino-primo-impianto-multiutenza-italiano-alimentato-gas-naturale-liquefatto/>

...snip...

> "carri bombolai con capacità fino a 7700 Stmc di gas a 200 bar"
>
>
> Ipotesi.
>
> La costruzione di:
>
> https://en.wikipedia.org/wiki/Adriatic_LNG_terminal
>
> entrata in servizio nel 2009, potrebbe essere la risposta al
> come mai della novita'.
>
> Suppongo cioe', che dalle navi cisterna si puo' anche trasbordare il
> metano direttamente nella forma liquida e trasportarlo cosi' fino a
> Molveno. Il viaggio dovrebbe durare 4 ore (sono circa 275-300 km) e
> quindi la perdita di metano per evaporazione dovrebbe essere
> trascurabile. Una volta trasbordato nel serbatoio a Molveno,
> l'evaporazione non e' piu' una perdita, ma partecipa al processo di
> rigassificazione.

Prima di continuare, ATTENZIONE, occorre rimarcare che l'utilizzo del
metano liquido significa costanti emissioni di metano in atmosfera.
Ed il metano e' un gas serra particolarmente fetente.

Magari agli emiri del Quatar, ridurre tutto il pianeta come le loro terre
natie pare un bel "terraforming" ... ma non so se conviene anche a noi.
Interessante coincidenza, anche all'altro grosso rivenditori di metano, la
******* il riscaldamento climatico pare promettere piu' vantaggi che
svantaggi (che poi finisca bene e' tutto da vedere ...).


Il metano liquido (d'ora in poi LNG, acronimo in ******* inglese) ha una
densita' energetica 2,4 volte piu' grande di quella del gas compresso
(CNG) e quindi piu' agevole da trasportare. Ha pero' un alto costo di
produzione e richiede costosi sistemi di conservazione. Esso viene portato
a −162 °C per essere tenuto a pressione atmosferica, con un limite durante
il trasporto di massimo a circa un quarto di atmosfera.

Il contenuto di energia varia da consegna a consegna e da produttore di
origine, ma tipicamente siamo intorno ai 50 MJ/kg (o se preferite 13,9
kW*h/kg).

Ci sono otto principali metodi di liquefazioni, piu' o meno proprietari,
Liquefin, AP-C3MR, Cascade, AP-X, DMR, SMR, MFC e PRICO.
La maggioranza usa le tecnologie AP-C3MR o Cascade, con AP-C3MR in testa
(86% degli impianti).

Vediamo l'operatore in loco:

http://www.dolomitignl.it/content *******
http://www.dolomitignl.it/content/news/inaugurato-il-primo-impianto-multiutenza-in-italia-alimentato-con-gas-naturale-liquefatto-a-servizio-della-comunita-di-molveno

I numeri dell’impianto

Pressione gas in rete: 2,4 bar
Lunghezza rete gas: 4.400 metri
Combustibile utilizzato: gas naturale liquefatto
Capacità di stoccaggio: 80 mc di Gas Naturale Liquefatto equivalenti a 56.000
mc di gas naturale in forma gassosa
Capacità erogazione: 2500mc/ora
Investimento: 1,7 milioni di euro interamente finanziato da Dolomiti GNL


Notare che a 3 km da Molveno c'e' il paese di Andalo che invece e' servito
dal metanodotto. Causa ritardi burocratici, il nuovo collegamento e' ancora
fermo, quindi temo che il rigassificatore avra' breve vita. In sostanza
l'impianto in futuro sara' alimentato come il resto d'Italia, tramite "tubi".

Il rigassificatore, oltre che una promo commerciale-politica e' servita ai
trentini (che tendono a volere "fare le cose" invece di "stare li' a
lamentarsi del destino baro" e giocare a scarica barile su di chi e' la
colpa) di saltare in avanti in attesa che le pastoie burocratiche di uno
stato nello stato fondamentalmente corrotto si tolgano di mezzo.


Tra l'altro i problemi della incapacita' delle gestioni collettive (anche
se private) solleva ulteriormente la brutta testa, ed il teleriscaldamento,
come per il riscaldamento centralizzato nei condominii, si trova contro il
"furor di popolo" che vuole il metano come nei comuni vicini:

http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2017/01/13/news/stop-al-teleriscaldamento-coredo-vuole-il-metano-1.14710448?refresh_ce

"E per quanto riguarda la situazione debitoria della società Bel Coredo
Spa, se ne facciano carico gli azionisti e i promotori: «I cittadini di
Coredo vogliono un servizio chiaro ed economico - afferma - i centri
abitati vicini hanno tutti il metano mentre a noi ci tocca una “Mercedes”
(alias Bel Coredo) che consuma il 40% in più»

Non e' chiaro se si tratta di crassa incapacita' tecnologica o gestionale
oppure del solito vizio di rubacchiare nella cassa comune, ma anche qui
non fanno bella figura.

Insomma la teoria e' inutile contro certe zucche dure (quella di chi non
riesce a fare a meno di fregarsene di operare con diligenza su cio' che e'
collettivo). E dispiace vedere che anche il Trentino non e' immune.

A leggere qui:

http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2017/01/07/news/bel-coredo-spa-teniamoci-le-azioni-1.14679337

pare di intuire che si tratta di incapacita' gestionale (ad incassare ?).
Altro:

http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2016/01/06/news/immotivato-l-abbandono-della-bel-coredo-spa-1.12734241

Peccato, perche' il teleriscaldamento ha i suoi numeri specialmente nel
nord.

E nel frattempo i rigassificatori prosperano (ed i metanodotti a seguire).

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Sfruttamento delle energie alternative | Tutti i gruppi | it.discussioni.energie-alternative | Notizie e discussioni energie alternative | Energie alternative Mobile | Servizio di consultazione news.